• crema
  • gocce di cielo
  • corpo e spirito
  • ayurspa
  • epilazione
  • viso e mente
  • casaveda 2
  • acconciature
  • corpo mente
  • ayurtravel
  • meditazione
  • esperti
  • abbronzatura
  • lettura del polso
  • professionalita
Stampa

Abbronzatura

Nel mondo dell'abbronzatura, ove disinformazione e preconcetti albergano sovrani, i termini "alta" e "bassa" sono riferiti alla pressione di scarico dei gas (vapori di mercurio e/o alogenuri metallici) nei bulbi delle lampade, pertanto non esprimono nulla dei differenti effetti dei raggi ultravioletti sulla pelle.
I solarium a bassa pressione, docce o lettini, sono facilmente riconoscibili perchè montano lampade simili ai comuni tubi al neon; i solarium ad alta pressione, facciali, docce o lettini, presentano lampadine decisamente più piccole ma maggiormente potenti.
Quello che può interessarci è il differente impatto sulla cute ed il livello performante dell'abbronzatura.
Le lampade a bassa pressione sono meno potenti, generano meno calore ed emettono un certo quantitativo di raggi UVA unito ad un variabile quantitativo di raggi UVB, che il genere varia da 4 a 5 volte in più di quelli che troviamo normalmente nell’atmosfera.
Le lampade ad alta pressione scaldano in misura maggiore e sono dotate di filtri idonei alla pura emissione di soli raggi UVA. Molto spesso soprattutto in assenza di idonea manutenzione ciò non accade e allora possiamo incorrere negli effetti negativi.
Ricordiamo che i raggi UVA sono deputati alla "pigmentazione immediata", determinando lo scurimento per fotoossidazione della melanina già presente sulla superficie della pelle.
I raggi UVA abbronzano subito e non scottano. I raggi UVB vengono chiamati "starter della melanogenesi", sono presenti in quantità limitata anche nei raggi solari e stimolano la pelle a produrre nuovi pigmenti (melanogenesi); essi sono formidabili per crearsi la "base" dell'abbronzatura e per allenare la cute in vista delle vacanze, ma se assunti in dose eccessiva possono arrecare eritemi e scottature.
Consigli:

  1. non effettuare sedute abbronzanti se si è sottoposti all’assunzione di farmaci in quanto alcuni potrebbero accrescere la sensibilità, in particolare antibiotici o antinfiammatori. Se del caso controllare il foglietto illustrativo del farmaco per controllare le controindicazioni o sentire preventivamente il proprio medico
  2. è opportuno far passare almeno 48 ore tra le prime due esposizioni
  3. prima dell’esposizione vanno indossati gli occhialini protettivi in dotazione e comunque vanno chiusi gli occhi durante la seduta.
  4. è opportuno lavare accuratamente la pelle che deve essere priva da trattamenti cosmetici, profumi, ecc…. prima dell’esposizione.
  5. alcuni cosmetici potrebbero accrescere la sensibilità.
  6. terminata l’esposizione è consigliato l’uso di una crema o latte idratante
  7. prestare attenzione con la bassa pressione: è molto più probabile scottarsi.
  8. è preferibile per tutti ma soprattutto per i fototipi più chiari iniziare moderatamente alternando la bassa e alta pressione, aumentando i minuti di esposizione in modo graduale e senza utilizzare creme protettive fatti salvi casi specifici.
  9. per migliorare l’effetto delle lampade fare uno scrub al corpo prima di iniziare le sedute abbronzanti
Share

Carrello

 x 
Carrello vuoto

Commerciobio

  • image003
  • image005
  • image007
  • image009
  • image011

Dove Siamo

Contatti

Ayurspa La Spa Dell'ayurveda
Centro Estetico
Via Narvesa, 5
33081 Aviano (PN)
Tel. 0434661514
info@ayurspa.eu

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutte le novità e le promozioni

Visitatori

Oggi33
Settimana76
Mese1144
Totale46262

Currently are 16 guests and no members online